This site uses cookies to provide a better experience. Continuing navigation accept the use of cookies by us OK

Rassegna stampa 14 luglio: cooperazione Chongqing, agricoltura Guizhou, covid19 Cina

Date:

07/14/2021


Rassegna stampa 14 luglio: cooperazione Chongqing, agricoltura Guizhou, covid19 Cina

1. Chongqing: accordi di collaborazione con 5 università
Il 13 luglio scorso, il Governo di Chongqing ha firmato accordi di collaborazione con l’Università di Nanchino, l’Università Cinese di agraria, l’Università Normale Centrale della Cina, l’Università dei trasporti del Sud-ovest e l’Università di Nanchang, con l’obiettivo di accelerare la costruzione del centro innovativo scientifico. La collaborazione con le 5 università aiuterà infatti la Municipalità di Chongqing nei settori di progettazione strategica, sviluppo economico regionale, sviluppo e apertura dell’Ovest, aviazione, trasporti, manifattura intelligente, protezione ambientale ed ecologica, agricoltura intelligente e porterà benefici anche al Circolo Economico Chengdu-Chongqing.

Fonte: 14-07-2021, Chongqing.daily
https://epaper.cqrb.cn/html/cqrb/2021-07/14/002/content_rb_286938.htm

 

2. Guizhou: 1899 prodotti alimentari verdi, prodotti agricoli biologici e con indicazioni geografiche
Il 13 luglio si è tenuto a Guiyang il Forum internazionale sull’ecologia 2021. Nel corso della manifestazione è emerso che l’intera Provincia conta in totale 1899 tra prodotti alimentari verdi, agricoli biologici e con indicazioni geografiche. Negli ultimi anni, la città di Guiyang ha attivato un completo sistema di standardizzazione e certificazione dei prodotti. Tra quelli certificati, ad esempio, nella categoria del tè, il verde del Guizhou risulta essere l’unico prodotto agricolo con indicazione geografica provinciale in Cina. Altri 8 prodotti agricoli locali con indicazioni geografiche hanno aderito al EU-China Landmark Geographical Indications Agreement.

Fonte: 14-07-2021, people.cn
http://gz.people.com.cn/n2/2021/0714/c194827-34819389.html

 

3. Cina: al via il divieto di ingresso per i non vaccinati in alcuni distretti e contee cinesi
Al fine di rafforzare le misure anti-Covid e contenere la diffusione del virus, soprattutto in seguito alla terza ondata epidemica nello Yunnan, alcuni distretti e contee cinesi hanno annunciato il divieto di ingresso ai non vaccinati.
Dal 25 luglio, infatti, la Contea Ninghai della Città di Ningbo (Provincia dello Zhejiang) vieterà l’accesso ai reparti di degenza degli ospedali, a case di riposo, scuole, biblioteche, musei, carcere a coloro che non hanno ancora ricevuto il vaccino. La Contea di Qingtian, della stessa provincia, inizierà invece a partire dal 21 luglio.
Nella Provincia del Jiangxi, a Jingangshan, non saranno più consentiti le visite a siti turistici a persone non ancora vaccinate.
In alcuni luoghi pubblici della Provincia del Sichuan, come le contee di Qu, Dazhu, Xuanhan di Dazhou, Città di Langzhong, Contee Pengan, Nanbu, Xichong, Huidong e Mianning nella prefettura di Liangshan, ai cittadini verrà richiesto di mostrare informazioni e dettagli circa la propria situazione in relazione al vaccino.
Sempre in Sichuan, nel distretto di Jingyang della Città di Deyang, dal 17 luglio tutti coloro che non hanno ricevuto neppure la prima dose del vaccino non potranno accedere a luoghi pubblici come quelli precedentemente indicati per la Provincia dello Zhejiang.

Fonte: 14-07-2021, tencent
https://xw.qq.com/partner/vivoscreen/20210713A0CVFR/20210713A0CVFR00?showComments=0&isNews=1
https://new.qq.com/rain/a/20210713A04LK800

 


1581