Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Italian Design Day 2024 – Tappa Chongqing

DSC_9322

Giovedì 14 marzo, presso lo Yuelai Design Center, si è tenuta la tappa di Chongqing del Design Day 2024. Organizzato dal Consolato Generale d’Italia a Chongqing in collaborazione con la Camera di Commercio Italiana in Cina e Yuelai Investment Group, l’evento si inserisce nel fitto programma di iniziative portate avanti nel mondo dalla rete diplomatico-consolare italiana di concerto con i principali portatori di interesse pubblici e privati che rappresentano il design italiano di qualità e il mondo delle imprese.

Nel corso delle sette edizioni passate (2017-2023), l’Italian Design Day ha visto la realizzazione di circa 1.370 eventi con il coinvolgimento di oltre 580 tra designer, architetti, imprenditori, accademici e giornalisti specializzati, che hanno promosso l’innovazione, l’industria e il “saper fare” italiani, confrontandosi con la comunità creativa, accademica e d’affari dei Paesi ospiti.

La scelta per l’edizione 2024 del tema “Fabbricare valore – inclusività, innovazione e sostenibilità”, pur ponendosi in ideale linea di continuità con quello precedente, permette di porre l’accento sul processo produttivo, che porta alla creazione di oggetti di disegno industriale “belli” da un punto di vista estetico, ma anche di elevato valore “materiale”, come risultato di materie prime di qualità e di processi di fabbricazione che uniscono alla tradizione e artigianalità le più moderne tecniche in termini tecnologici e di sostenibilità ambientale, ribadendo così il primato manifatturiero e produttivo italiano.

“La manifestazione si propone come appuntamento di primo piano all’interno della ricca strategia di promozione integrata promossa e coordinata dal Ministero degli Affari Esteri italiano”, ha affermato nel proprio discorso di saluto il Console Generale d’Italia a Chongqing Fabio Schina, il quale ha anche sottolineato l’importanza degli scambi tra Cina e Italia in ambiti cruciali quali design e sostenibilità ambientale. Il Console Schina ha poi colto l’occasione per ricordare l’imminente appuntamento del Salone del Mobile di Milano, manifestazione fieristica tra le più prestigiose al mondo nel campo del design, che quest’anno si terrà dal 16 al 21 aprile.

Hanno presenziato all’evento, in rappresentanza delle autorità locali, la Vicedirettrice della Commissione per l’Economia e l’IT di Chongqing Luo Li, il Vice sindaco del Distretto di Yubei Li Shiyu, l’Ispettore di secondo livello del Comitato di Gestione della Liangjiang New Area Yang Jianming e la Direttrice dell’Ufficio Consolare dell’Ufficio degli Affari Esteri di Chongqing, FAN Qing e il Deputy general manager di Yuelai Investment group Liu xiaojun.

Ai discorsi ufficiali è seguita la presentazione della Prof.ssa Angela Rui, Testimonial del Design Italiano 2024 a Chongqing. Curatrice e ricercatrice, professoressa, consulente scientifico allo IED (Istituto Europeo di Design) di Milano, la Prof.ssa Rui ha approfondito i temi portanti dell’edizione di quest’anno, catturando l’attenzione del folto pubblico di esperti, appassionati e operatori del settore.

Nella seconda parte della conferenza si sono tenuti due momenti di dialogo e confronto dedicati rispettivamente a design industriale e architettura. I dibattiti sono stati moderati dalla Vicepresidente e docente della Facoltà di Design Industriale dell’Accademia d’Arte di Nanjing, Prof.ssa Chen Jiajia, e vi hanno preso parte i seguenti esperti: Roberto Podda, Direttore di Sino-Italian Urban Regeneration HUB (SIURH) Design School – XJTLU; Alessandro Cece, Vice Direttore di Sino-Italian Urban Regeneration HUB (SIURH) Design School – XJTLU; Carlo Maria Rossi, fondatore di NoName studio Chengdu; Edoardo Nieri, fondatore di Atelier Meadow – Architecture and Interior Design; Jacopo Reale, Head of Architecture di Pininfarina Shanghai; Liu Guanzhong, Professore di Scienze Sociali presso la Tsinghua University; Lian Zheng, co-fondatore di TOALL Design e attuale Direttore Generale e Chief Design Officer del TOALL Shanghai Design Center.

A margine dell’evento, sono state allestite alcune esposizioni realizzate con il contributo dei partner ufficiali della manifestazione, e in particolare: una mostra, promossa e curata dal Centro di Ricerca SIURH della Xi’an Jiaotong-Liverpool University (XJTLU) Design School, sul progetto di rigenerazione urbana del Porto di Genova Levante realizzato dallo studio Renzo Piano Building Workshop, una serie di oggetti e prodotti di design del famoso marchio Pininfarina e alcuni pannelli e plastici relativi a progetti dello studio di architettura e interior design Atelier Meadow.

Il Consolato Generale d’Italia a Chongqing e la Camera di Commercio Italiana in Cina intendono rivolgere un sentito ringraziamento ai propri partner per il contributo offerto. In particolare, si ringrazia: Atelier Meadow – Architecture and interior design, Jundong Cars Chongqing, Pininfarina Shanghai, Scuola di Architettura e Arte Ambientale dell’Accademia di Belle Arti del Sichuan, Sino-Italian Urban Regeneration HUB (SIURH) Design School – XJTLU, Sparkle China, Supercar club Chongqing e Yuelai Investment Group.